Medio Oriente

La brace fra i cedri

19 03 2005 - 09:53 · Flavio Grassi

La tensione in Libano è sempre più alta, la gioiosa Rivoluzione dei cedri passeggia su una pietraia instabile dove bisogna fare molta attenzione a come ci si muove. E in questa situazione delicatissima l’ex signore della guerra cristiano Michel Aoun insiste con gli annunci del suo imminente ritorno a Beirut.

Chi vuole bene ai ragazzi di Beirut dovrebbe dare a uno come Aoun un ceffone in bocca ogni volta che fa questi annunci. E obbligarlo a continuare la sua vita da pensionato di lusso a Parigi: permettergli di tornare in Libano sarebbe come gettare un mozzicone di sigaretta acceso in un bosco secco.

Aoun è quello che fino al 1990 era sostenuto politicamente, finanziariamente e militarmente da Saddam Hussein e tentò in ogni modo di impedire gli accordi di Taif. La sua carriera e la guerra civile libanese finirono insieme quando Assad padre ebbe da Bush padre il permesso di cacciarlo.

Ma in omaggio al solito principio per il quale la comunanza di nemici rende amici ora Aoun è diventato il cocco del governo Bush, la cui incapacità di imparare dagli errori è davvero fenomenale.

Reuters, AlertNet, Haaretz

Passaparola |   

Commenti

  1. I ragazzi devono prendere Aoun ceffoni, perchè tra tutti i protagonisti della storia libanense dell’ultimo trentennio, se c’è un cattivo, quello è proprio Aoun. Fenomenale.
    persino francesco    20 03 2005 - 18:53    #
  2. ma se non si capisce non è obbligatorio commentare…

    si, vabbeh, lo so, fiato sprecato…
    maria josè    20 03 2005 - 20:04    #
  3. L’italiano non è l’italiano. L’italiano è ragionare.
    persino francesco    21 03 2005 - 09:12    #
  4. un conto è ragionare, un altro ” interpretare ”

    perlopiù interpretare male, Persino
    tu interpreti le cose in modo che corrispondano al tuo modo di vedere le cose
    in modo preconcetto, pure

    ma so già che questo non ti sfiora neanche, sei troppo sicuro di essere nel giusto

    ti dico solo che invece di ” interpretare ” il rifiuto degli altri di discutere con te come una prova della giustezza delle tue convinzioni, forse è il caso di pensare che è invece prova della tua chiusura nei confronti delle altrui opinioni

    consiglio spassionato,
    poi, se ti diverti così...continua pure
    maria josè    21 03 2005 - 09:41    #
  5. Per gradi:
    1. la fatica di leggere;
    2. lo sforzo di capire;
    3. l’autonomia per farsi un’idea propria;
    4. la capacità di esprimerla;
    5. l’apertura mentale per comprendere le idee altrui;
    6. lo spirito critico per criticarle;
    7. l’esperienza per dispensare consigli.

    Quando arrivi al n.1 fammi un fischio.
    persino francesco    21 03 2005 - 17:26    #
  6. le ho lette tutte
    ad occhio ti mancano tutte e 7

    e direi che ti manca soprattutto la numero 3: tu ti fai l’idea che ti dà il Foglio, o Rocca, di solito

    anche la numero 5 ti difetta molto

    ma , ripeto, se ti diverti così...
    maria josè    21 03 2005 - 18:47    #
  7. no, corrego
    onestamente la numero 4 non ti difetta

    certo, copi molto il modo di scrivere di Rocca o altri del Foglio ( anche qui )

    copi molto da loro
    ma sei capace di scriverle in buon italiano
    maria josè    21 03 2005 - 18:56    #
  8. Ehilà! Caro Pfaall, serve un troll personale? Ogni blog che si rispetti ne deve avere uno.

    Come? Già ce l’hai?

    Scusa, tolgo il disturbo e mi inchino di fronte al Maestro.
    nemmeno luigi    21 03 2005 - 19:57    #
  9. Troll o Rocca, catena corta, non è colpa di nessuno.
    persino francesco    22 03 2005 - 08:02    #
  10. Se uno si comporta da troll, gli si può dare del troll

    e se uno ha deciso di prendere per oro colato tutto quello che scrive Rocca, o che c’è scritto sul Foglio, si prende atto e lo si dice

    che si abbia la catena corta o lunga
    maria josè    22 03 2005 - 08:25    #
  11. lasciatemi stare rocca
    Lui per dire stronzate lo pagano voi invece le stronzate le dite a gratis
    giulio    22 03 2005 - 18:40    #
  12. voi = quelli di pfall
    giulio    22 03 2005 - 18:41    #

non è più possible commentare questo articolo

Cerca nel sito

Search