Figuracce

Il peggio della vecchia Italia

17 03 2005 - 07:59 · Flavio Grassi

Quel che penso del prestigio internazionale del nostro telepremier l’ho già scritto un anno e mezzo fa.

Passaparola |   

Commenti

  1. Il nostro PresDelCons non si è laciato sfuggire l’occasione di dimostrare, ancora una volta, quanto l’Italia sia uno zerbino.
    Rhadamanth    17 03 2005 - 11:11    #
  2. non sono del tutto d’accordo

    io direi che l’Italia conta poco, vero, in più Berlusconi , LUI, fa lo zerbino

    E’ un comportamento tutto suo
    maria.jose    17 03 2005 - 11:32    #
  3. Bel pezzo, tesi insostenibile.
    Far passare gli stranoti vizi italici come patrimonio esclusivo del premier e di un’Italia vecchia e superata, sarebbe come ricorrere all’esemplificazione della legge contro il fumo proprio mentre il governo Berlusconi, caso unico nella storia d’Italia, ne ha approvata una rigida e, pare, discretamente utile.

    Se poi, come forse accadrà, tra due mesi tutti riaccenderenno le sigarette, staccheranno le cinture e viaggeranno senza casco, sarà mica colpa del Berlusca?

    Noto anche che quella tesi del Berlusca alleato di secondo piano degli USA, si è rivelata, alla verifica del tempo, sbagliata. Bush sta dando pieno, forse eccessivo, risalto all’allenza con l’Italia.

    Sulla difficoltà a vedere un impagabile venditore di prodotti, fumo, barzellette e qualche cosa concreta, come Pres. del Cons., sarà un mio problema di immaginazione, ma concordo.

    Non c’entra nulla il prestigio internazionale, però, quello non esisteva di già.
    persino francesco    18 03 2005 - 10:02    #
  4. Sì, facile: sono tutti uguali e il prestigio internazionale non l’abbiamo mai avuto.
    Beh, è un dato di fatto che quel poco di rispetto internazionale che ci eravamo faticosamente guadagnati, ce lo siamo giocato nel peggiore dei modi: Monti, Amato, Tesauro e altri, spazzati via da Buttiglione, dal favoloso semestre Europeo, dai balletti intorno a Bush, dagli amici da ricollocare dopo aver perso la poltrona.

    Com’era poi? La tesi dell’alleato di secondo piano si è rivelata sbagliata e Berlusconi ha fatto la patente a punti e il divieto di fumo.

    Vabbè, se vogliamo continuare a vivere col prosciutto di Parma (purchè DOC) sugli occhi, accomodiamoci, siamo in ottima compagnia.
    emmeline    18 03 2005 - 10:46    #
  5. E dimentichi Prodi!

    Lui si che ci dava prestigio.

    Francesco
    Francesco    18 03 2005 - 15:07    #
  6. In effetti.

    Ma perché commenti senza nemmeno leggere?
    Pfaall    18 03 2005 - 15:20    #
  7. Emmeline, troll meschino e bugiardello…acc!, un trasfert, scusa, cancella cancella, niente di tutto questo. Ripartiamo.

    Emmeline, brutta cosa prendere due miei concetti diversi, legarli a tromba, per farmi passare per un fessacchiotto. Leggi bene, non manipolare, no no, non si fa.

    Poi, tanto per cambiare, sei un pozzo di disinformazione.

    Rapido che c’avrei da fare:
    1. Tesauro non è stato fatto fuori da Berlusconi, è la legge istitutiva dell’Antitrust che vieta la ricandidatura del Presidente; finito il mandato, a casa;
    2. il sostituto di Tesauro si chiama Catricalà, ex avvocato dello Stato, ex Consigliere di Stato, un geniaccio simpatico di quelli che reggono, giuridicamente, la Presidenza del Consiglio dietro le quinte da 10 anni. Lo ha fatto con Prodi e con Berlusconi, un elemento di punta, prestigio internazionale a mille.

    3. Sai chi ha candidato e fatto nominare Monti commissario europeo? No, vero? E’ stato Berlusconi nel 1994.

    Sai chi ha chiamato Monti per dirigere il ministero delle Finanze? Berlusconi.

    Sai perché ora tu lo citi? Perché lui ha rifiutato.

    E sai perché ha rifiutato?
    Perché Monti vorrebbe entrare in politica con il centrosinistra, anzi forse fondare il terzo polo (come scrivono i bene informati di Liberazione).

    Peraltro Monti, dopo due mandati diversi CE (mercato unico e concorrenza), avrebbe dovuto cambiare nuovamente dicastero e non era proprio una cosa seria.

    4. Buttiglione non ha sostituito Monti, sono due dicasteri diversi, attualmente il commissario alla giustizia e libertà è Franco Frattini che non sarà simpatico ma sull’autorevolezza nessuno può fiatare. Ex Consigliere di Stato, Sezioni IV e V, le più prestigiose, magistrato di altissimo livello, in Europa se ne sono già accorti, tu non ne sai nulla? Un fior di giurista alla giustizia in luogo di un grande tecnocrate alla concorrenza, ci dobbiamo strappare i capelli?

    5. Amato è stato nominato presidente dell’Antitrust, indovina, da Berlusconi nel 1994, poi è stato nominato a dic.2001 vicepresidente della convenzione europea. Governo? Berlusconi, ne dubitavi?

    Insomma informati prima di parlare a vanvera, lascia stare la mortadella e il prosciutto di Parma DOC: consiglio patanegra.
    persino francesco    18 03 2005 - 18:31    #
  8. il post parlava del prestigio di Berlusconi

    confondere il prestigio di Berlusconi col prestigio dell’ Italia mi sembra improprio

    se si capisse che le proprie opinioni sono appunto opinioni e non sono LA verità ne guadagneremmo

    incredibile, ma bisogna specificare questo, già
    maria josè    18 03 2005 - 19:21    #
  9. è incredibile… il tentativo di distorcere la realtà a piacimento.

    dal corriere del 24 luglio 2004

    ROMA – Rocco Buttiglione va dunque in Europa. Il ministro per le politiche comunitarie è stato designato dal governo commissario europeo al posto di Mario Monti. Lo ha reso noto un comunicato diffuso da Palazzo Chigi. Il presidente del Consiglio Berlusconi ha informato della designazione il presidente della commissione Manuel Durao Barroso, che ha dato il suo accordo.

    MONTI DELUSO – Mario Monti, pur facendo sportivamente gli auguri al suo successore, non nasconde la sua delusione: «Nell’incontro del 4 luglio con il presidente del Consiglio Berlusconi, gli avevo confermato la mia disponibilità» a proseguire nell’incarico di commissario europeo, ma «il governo italiano si è orientato diversamente».

    i dicasteri sono diversi, del resto cambiava il presidente.
    Il resto sono solo chiacchere disinformate…

    del resto lo stesso foglio pubblicò questa battuta:
    “Finalmente la bilancia dell’import/export di cervelli è positiva. Abbiamo riportato a casa Monti dando in cambio Buttiglione. Indubbiamente un affare.”
    dado    19 03 2005 - 18:26    #
  10. Nemmeno una delle cose che ho scritto, e ne ho scritte molte (e non hai provato a smentirne una, che non è affare per te) non è vera, naturalmente.

    E’ vera anche la dichiarazione di Monti, che conosco bene.

    Solo che tu fingi (fingi?)di non capire e fai il solito buco nell’acqua.

    Rileggi con attenzione ciò che ho scritto del rapporto tra Berlusconi e Monti e leggiti pure l’articolo Monti contro le nomine dei due componenti del collegio Antitrust, una vera e propria dichiarazione di scesa in campo (scrivono in molti).

    Ma non ho speranze. Ho letto il tuo exploit sui neocon con Rocca, spiace, spiace per te dico, vedere che sei ancora convinto di aver ragione.
    Anzi, sai che ti dico: hai proprio ragione, dado, proverbialmente.
    persino francesco    19 03 2005 - 23:17    #
  11. non ci discuto con te, sempre proverbialmente.
    dado    19 03 2005 - 23:24    #
  12. Certo è un colpo tremendo ma me ne farò una ragione.
    persino francesco    19 03 2005 - 23:48    #
  13. il mondo secondo il Foglio
    maria josè    20 03 2005 - 09:22    #
  14. a lavare la testa al ciuccio si perde tempo e fatica
    emmeline    20 03 2005 - 13:29    #
  15. Te lo diceva sempre mammà, vero?
    persino francesco    20 03 2005 - 19:37    #

non è più possible commentare questo articolo

Cerca nel sito

Search