Nepal

Più assoluto non si può

3 02 2005 - 08:14 · Flavio Grassi

Sempre peggio. Re Gyanendra ha formato un nuovo governo con 10 ministri presieduto da lui medesimo. L’ultima volta che si era ripreso in mano il potere con un atto da monarca assoluto aveva almeno rispettato la finzione formale di nominare un Primo ministro. Questa volta no, il primo ministro è il re stesso.

Il primo editto del re pigliatutto contiene la proclamazione dello stato d’emergenza, che riguarda soprattutto l’informazione. Divieto di critica al monarca, censura preventiva sui giornali e militari negli studi televisivi e radiofonici per controllare le trasmissioni in diretta, mentre i politici più in vista sono tutti in carcere o agli arresti domiciliari.

Nel frattempo Gyanendra ha fatto sapere ai ribelli maoisti (che controllano quasi due terzi del paese e ormai hanno costruito uno stato parallelo) che vuole la fine della guerra civile. Loro hanno risposto dichiarando uno sciopero generale, che a Kathmandu è stato quasi ignorato, soprattutto perché pochi ne erano informati: sono state bloccate anche le comunicazioni telefoniche e le connessioni Internet.

Reuters

Passaparola |   

Commenti

non è più possible commentare questo articolo

Cerca nel sito

Search