Mondo

Wto: cinque in una notte

29 07 2004 - 05:38 · Flavio Grassi

Pare che dopo una notte di trattative un informale gruppo ristretto sia arrivato a una bozza di accordo da sottoporre all’assemblea generale dei 147 membri Wto riuniti a Ginevra.

I cinque membri che si sono assunti l’onere di formare questo inedito comitato pilota sono: Stati Uniti, Unione Europea, India, Brasile e Australia. India e Brasile dovrebbero avere la capacità di trainare tutto il sud: oltre alla loro influenza nei rispettivi continenti, sono i due terzi dell’Ibsa, quindi le loro decisioni dovrebbero andar bene anche al Sud Africa e attraverso il Sud Africa alla maggior parte dei paesi africani.

L’Australia dovrebbe rappresentare le medie potenze sviluppate extra-UE. Ma a quanto pare è proprio da questo gruppo che potrebbero venire le resistenze maggiori: la Svizzera, tanto per cominciare, non gradisce la comparsa di questo nucleo guida.

Continua…

Reuters

Passaparola |   

Commenti

  1. Strano, i paesi medi sono quelli con maggiori capacità di esportare e meno campioni nazionali da difendere.

    Francesco
    Francesco    29 07 2004 - 08:25    #
  2. I paesi di media potenza sono quelli che in fondo hanno più da perdere nel caso di un riequilibrio della ricchezza mondiale verso il basso. Comunque il problema non sarà tanto raggiungere l’accordo, che pare fatto, ma che questo sia recepito nei tempi giusti dalle varie nazioni. Quando si inizierà a parlare di tagli avremo strade invase da trattori dal portogallo alla polonia! Con buona pace del WTO sopravvissuto…
    albertaccione    2 08 2004 - 06:28    #
  3. Secondo il tuo parere il Brasile e L’india riusciranno ad avere questo ruolo guida?
    Mario Lucio    3 08 2004 - 04:35    #

non è più possible commentare questo articolo

Cerca nel sito

Search