Italica

Questione di priorità

1 07 2004 - 13:35 · Flavio Grassi

Emma Bonino—e Pfaall insieme a lei—esprime profondo scoramento per il rinvio del dibattito parlamentare sul Darfur.

Roma, 1° luglio 2004 – In merito al rinvio, presumibilmente alla settimana prossima, della discussione alla Camera dei Deputati sulle misure a sostegno del continente Africano e, più in particolare, sulle mozioni relative alla crisi umanitaria nel Darfur, Emma Bonino ha dichiarato: “Trovo singolare che dopo che il presidente Casini stesso abbia dichiarato di nutrire profonda indignazione per il senso di generale disinteresse nella quale si è sviluppata la crisi nel Darfur, la Camera dei Deputati reputi opportuno rinviare il dibattito sulle mozioni al riguardo, ignorando che proprio oggi il Segretario Generale dell’ONU, Kofi Annan, ed il Segretario di Stato USA, Colin Powell, abbiano dichiarato da Khartum di aver formulato al governo sudanese perentorie richieste per il disarmo delle fazioni in lotta e per un pieno accesso degli aiuti umanitari. Capisco la rilevanza nazionale della votazione sul ddl sulle grandi imprese in stato di insolvenza, ma quella che le agenzie internazionali chiamano la crisi umanitaria più grave attualmente in corso nel mondo, con decine di migliaia di morti e più di un milione di rifugiati in condizioni precarie, avrebbe meritato, a mio avviso, una maggiore tempestività da parte del Parlamento. Esprimo quindi profondo scoramento per questo rinvio, che non tiene conto dell’emergenza in corso per il quale è più che doveroso che il nostro governo si attivi urgentemente a livello internazionale, soprattutto per quanto riguarda l’approvazione, quanto prima, di una risoluzione ad hoc da parte del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.”

radicalparty.org

Passaparola |   

Commenti

non è più possible commentare questo articolo

Cerca nel sito

Search