Sudan

Piove, ora comincia lo spettacolo

8 06 2004 - 04:24 · Flavio Grassi

In Darfur comincia a piovere. L’arrivo della stagione delle piogge ha tre conseguenze immediate:

  1. ormai è troppo tardi per seminare. Anche se i profughi potessero tornare ai loro villaggi, non potrebbero più lavorare nei campi: almeno per i prossimi 18 mesi la sopravvivenza della popolazione è affidata agli aiuti internazionali;
  2. le piste di terra battuta, che sono le uniche strade della regione, si trasformeranno rapidamente in laghi di fango impercorribili, togliendo ogni possibilità di portare soccorsi via terra;
  3. la stagione delle piogge porta con sé il pericolo di un’epidemia di malaria e di altre malattie infettive, reso molto più grave dalle condizioni igieniche disastrose e dalla denutrizione.

Tra poco la gente comincerà a morire in massa. E allora le televisioni arriveranno a mostrarci i bambini con la pancia gonfia e la faccia coperta di mosche disperatamente attaccati a una tetta secca. Adesso per loro è troppo presto, le scene non sono ancora abbastanza forti per bucare il video.

Financial Times, Christian Science Monitor

Passaparola |   

Commenti

non è più possible commentare questo articolo

Cerca nel sito

Search