Politica

L’hanno capito anche in America

17 03 2004 - 13:32 · Flavio Grassi

Sul Washington Post di oggi, in prima pagina:

La Spagna fece una campagna per addossare la colpa all’Eta
... il governo del primo ministro uscente Jose Maria Aznar intraprese una intensa campagna per convincere il pubblico spagnolo e gli opinion-maker di tutto il mondo che il gruppo separatista basco Eta aveva compiuto gli attacchi.
...
Questione di giorni e quell’affermazione era a brandelli, e con essa la reputazione e le fortune del partito al governo.

Negli editoriali:

Gli elettori vogliono onest
A spingere gli elettori verso l’opposizione e ribaltare il risultato è stata, molto semplicemente, la gestione dell’informazione da parte del governo dopo le bombe sui treni di giovedì, e l’evidenza che il governo stava manipolando le notizie per favorire la sua parte elettorale.
...
Il rifiuto del partito di governo non è nato dall’idea semplicistica che la presenza di truppe spagnole in Iraq avesse causato gli attacchi. È sorto invece dalla percezione che il governo stava nascondendo le informazioni sugli attacchi e deliberatamente tentando di manipolare l’opinione pubblica su una questione di vitale importanza.

Prima o poi i fatti svergognano sempre le chiacchiere.

Passaparola |   

Cerca nel sito

Search