Eclectica

Lotta per l’immortalità

30 07 2003 - 13:01 · Flavio Grassi

Alle 11.51 il suono della conchiglia rituale ha segnato l’ingresso di Marte in Leone. Accompagnata dai mantra cantilenati dalla folla, la bandiera color zafferano ha cominciato a sventolare sul pennone.

A Nasik, nello stato dell’Andhra Pradesh è cominciato il Kumbh Mela, uno dei festival religiosi più importanti e spettacolari della tradizione indiana, per il quale si prevede l’arrivo di oltre dieci milioni di pellegrini.

Nella lontana antichità gli dei e i demoni si allearono temporaneamente per estrarre amrita (nettare dell’immortalità) dall’oceano di Latte e dividerselo equamente. Ma quando il vaso (kumbh, appunto) fu pieno di amrita, i demoni lo rubarono e fuggirono inseguiti dagli dei. Per dodici giorni e dodici notti, equivalenti a dodici anni umani, gli dei e i demoni combatterono nei i cieli per il possesso del vaso di amrita. Durante la battaglia, gocce di nettare caddero in quattro luoghi: Allahabad, Haridwar, Ujjain e Nasik.

Le celebrazioni seguono un ciclo di dodici anni: si tengono ogni tre anni a rotazione in una delle quattro località.

Mid-Day Mumbay>

Passaparola |   

Cerca nel sito

Search