Italica

Destra moderna

16 07 2005 - 10:17 · Flavio Grassi

So di essere un po’ anacronistico, ma per me «fascista» continua a essere un insulto. Perciò mi fa un po’ impressione quando una persona conosciuta per caso da non più di dieci minuti rivendica orgogliosamente il suo essere un convinto fascista.

E mi fa ancora più impressione se, come in questo caso, la professione di fede mussoliniana viene dopo che uno si era presentato come dirigente di An.

Ho pensato che è un segno dei tempi: essere fascista è tornato a essere una cosa politicamente e socialmente accettabile (e anche desiderabile) come qando era obbligatorio il saluto romano.

Poi mi sono ricordato degli anni Ottanta.

Per lungo tempo io ho vissuto le mie giornate in un ufficio all’angolo fra corso Vittorio Emanuele e piazza San Babila. Ho assistito al passaggio dagli anni di piombo ai roaring eighties della Milano da bere al panico di mani pulite. Ho visto le torme fameliche degli arraffatori craxiani sbranare i mandarini democristiani per prendere il loro posto e poi le ho viste fuggire disperate.

Chi in quegli anni era ancora sui banchi di scuola non può saperlo perché oggi si racconta una storia diversa. Ma chi come me ha visto i lupi uscire allo scoperto per cacciare in pieno giorno; chi come me ha dovuto difendere le caviglie dai loro morsi sempre più sfrontati sa che è stato questo e solo questo a causare la loro rovina: la sicurezza di non doversi più nascondere, di potersi fare pubblico vanto delle ruberie.

Mi ricordo e penso che va bene così: è bene che i fascisti sentano di poter dismettere il soffocante doppiopetto per tornare a indossare in pubblico il loro amato orbace. È bene, perché questo li perderà.

Passaparola |   

Commenti

  1. ma c’é gente che si definisce comunista…
    Mark    16 07 2005 - 11:41    #
  2. Appunto, Grassi, non l’hai raccontata tutta. Hai omesso di ricordare che erano anche gli anni della vostra amata egemonia culturale, anni in cui gli adepti dell’ideologia più infame della Storia potevano presentarsi come custodi della democrazia, nonchè guardiani del Vero e del Giusto. Oggi ci sono ancora, e non sono pochi, anche quelli che si fanno un vanto di chiamarsi comunisti, solo che, ahivoi, l’orrore e lo schifo che quel termine comporta non si nasconde e non si camuffa più.
    GB    16 07 2005 - 15:52    #
  3. Anche io li ricordo bene, anche io ho difeso le caviglie in Festa del Perdono, di tanto in tanto ho anche ricambiato qualche loro morso però ;-)
    Per chi non c’era, ma vuole sapere, suggerisco il bel libretto allegato recentemente a Unità, manifesto e Liberazione.
    http://www.onemoreblog.org/archives/006795.html
    alberto    16 07 2005 - 16:30    #
  4. I comunisti avevano tutto il diritto di sentirsi ” custodi della democrazia ”, avendo contribuito a costruirla e a scrivere quella sciocchezzuola che è la Costituzione che ha permesso a molti di crescere e pascere.
    Gli stessi che, magari, poi, ne hanno abusato.

    La comparazione tra fascisti e comunisti, in Italia, non ha senso.
    maria josè    16 07 2005 - 16:31    #
  5. Della storiella della presunta diversità dei comunisti italiani è stato detto e ridetto, nessuno mi costringerà più ad una polemica tanto inutile, tanto più che, anche quando andranno di nuovo al Governo, l’egemonia culturale non tornerà, per cui, se certe cose non volete sentirle, il problema è ormai tutto vostro. Spiacente.

    GB
    GB    16 07 2005 - 16:40    #
  6. x mariajose: mi pare che la costituzione sia stata fatta dai comunisti, dai democristi e dai liberali, primo punto… se poi i comunisti italiani sono più buoni degli altri comunisti, è come dire che i fascisti italiani erano più buoni dei nazisti tedeschi… storia. Poi vabbé, ci sono le foibe… mentre c’é il solo Matteotti… o qualche gita a Ventotene.

    x chi si definisce fascista: è un po’ ignorantello, populista e accattone di voti di una destra povera di destra.

    p.s.: non sono di sinistra, ma neanche di destra, ci mancherebbe
    Mark    16 07 2005 - 16:53    #
  7. Mark, ho scritto ” avendo contribuito ”, non ho scritto che i comunisti hanno scritto la Costituzione da soli.

    E poi, sì, avendo i fascisti costruito un regime e i comunisti, no, la differenza c’è.
    I comunisti non lo hanno fatto perchè non hanno avuto la possibilità? Forse.
    Fatto sta che non lo hanno fatto.

    GB, “se certe cose non volete sentirle, il problema è ormai tutto vostro. Spiacente.”

    Per me non è un problema.
    Chiediamo agli altri che fanno parte del ” voi”, se è un problema?

    Ma dovresti dire chi sono gli altri ” voi ”.
    I comunisti, giusto? Già, tutti comunisti.
    Io dico che nemmeno tu credi a stè cose, o forse ci credi davvero ?
    maria josè    16 07 2005 - 17:21    #
  8. “x chi si definisce fascista: è un po’ ignorantello, populista e accattone di voti di una destra povera di destra.”

    Perfettamente d’accordo con te. In fin dei conti, è un’altra anomalia tutta italiana.
    GB    16 07 2005 - 17:40    #
  9. Comunisti e fascisti sono nostalgici di idee morte e sepolte, la differenza è che in Italia hanno ammazzato piu persone i fascisti (ovviamente contando i 40mila ebrei mandati volontariamente da Mussolini nei campi di stermino nazisti, o Mark crede che non siano mai esistiti?), e i terroristi di sinistra son finiti tutti in galera, mentre quelli di destra l’hanno passata liscia o vengono invitati e osannati ai convegni di cielle .
    Io ho fiducia nel fatto che le persone intelligenti e perbene hanno schifo di entrambi, del’opinione dei coglioni non mi importa nulla.
    Di tutti i post ho trovato ridicolo solo la definizione del comunismo come l’ideologia piu infame della storia, nel mio piccolo trovo che l’ideologia piu infame sia il razzismo ( o forse GB si sente parte di una razza eletta? )
    pietro    16 07 2005 - 20:41    #
  10. sottoscrivo maria jose in toto. Io sono italiano e, se permettete, guardo prima di tutto a casa mia, alla mia storia ed alla mia cultura. Ceh dovrebbe essere un cavallo di battaglia della destra, ma evidentemente a volte cozza con altra necessità dialettiche…
    Shameless    19 07 2005 - 09:38    #

non è più possible commentare questo articolo

Cerca nel sito

Search