Antiscienza

La colpa dell'11 settembre è di Darwin

13 05 2005 - 10:55 · Flavio Grassi

A Topeka è cominciato un processo che sarebbe una commedia surreale se non fosse tragicamente serio.

Il Comitato per l’istruzione ha messo in piedi una serie di udienze per giudicare se sia lecito escludere le teorie creazioniste dai programmi di scienze nelle scuole superiori dello stato.

Cioè per fingere di giudicare, perché la conclusione è scontata: la farsa è stata voluta dai membri di maggioranza del comitato, esponenti della destra cristiana solidamente fedeli alla linea creazionista. Il presidente è uno di quelli convinti che la Bibbia sia da prendere alla lettera e che la creazione risalga a non più di 6000 anni fa.

Sì, avete capito bene: il presidente del comitato che controlla la pubblica istruzione nello stato del Kansas è convinto che la Terra sia stata creata poco prima che in Egitto cominciasse a regnare la Prima dinastia.

Saggiamente, gli scienziati convocati per difendere l’evoluzione si sono rifiutati di partecipare alla recita. Ha invece accolto l’invito del comitato Mustafa Akyol, un opinionista musulmano turco.

Akyol ha spiegato che insegnare l’evoluzionismo in America genera sentimenti antioccidentali nel resto del mondo.

I fondamentalisti cristiani del Kansas ci avevano già provato nel 1999 a introdurre il creazionismo nell’insegnamento scientifico. La cosa era così rozza e ridicola che è durata solo un paio d’anni. Ora si sono fatti più furbi.

I programmi scolastici definiscono la scienza come «l’attività umana volta alla ricerca sistematica di spiegazioni naturali». I creazionisti vorrebbero sostituire questa definizione con una più generica dalla quale sia assente l’espressione «spiegazioni naturali».

Due parole che fanno tutta la differenza fra mondo moderno e medioevo.

Salon, Kansas City Star, Register-Guard, et al.

Passaparola |   

Commenti

  1. Tutto questo è scandaloso.
    ma se una nazione si avvia alla decadenza, non c’è nulla da fare.
    Vuol dire che il pallino passerà in alre mani. saranno ingegneri indiani cinesi e sudamericani quelli che costruiranno il futuro.
    Del resto è già così.
    Con Bolton alle nazioni unite e Wolfowitz alla banca mondiale, il resto del mondo comincerà ad arrangiarsi molto bene per conto proprio.
    Del resto è già così (vedi il recente summit Sud America-Lega Araba).
    Voglio proprio vedere come se la caveranno nel mondo globalizzato i poveri studenti del Kansas quando si troveranno a competere con indiani e cinesi.
    marco ceruti    13 05 2005 - 11:49    #
  2. tanto per curiosità, ma ‘sti defic… ehm, i creazionisti dove li piazzano, cronologicamente, i dinosauri, all’epoca dei faraoni?
    o forse pensano che non siano mai esistiti, e che i fossili siano robe di plastica messe lì per fargli venire il nervoso? :)
    l'esorciccio    13 05 2005 - 12:30    #
  3. Ho avuto il piacere tanto tempo fa di discutere con dei convinti creazionisti di varia estrazione, la loro conclusione sui fossili si dividono in 3 categorie, 1) l’uomo è stato creato circa 6000 anni fa, ma la terra e gli altri animali molto prima, 2) i metodi di datazione sono comunque sbagliati 3) i fossili sono stati creati per testare la nostra fede (sì, anche questa l’ho sentita con le mie orecchie).
    Carlo Fusco    13 05 2005 - 13:01    #
  4. Parlando degli Usa, ormai, non c’è da sorprendersi più di nulla. Fortunatamente ci sono un sacco di persone religiose, anche appartenenti al clero, che sanno che la bibbia ha numerosi passi narrati in forma di leggenda (specie il vecchio testamento) o di allegoria e che, in molti casi, va interpretata.

    Ad esempio l’Apocalisse parla di 144.000 anime destinate alla salvezza, ma pare ovvio (meno che ai testimoni di Geova) che Dio non abbia concepito un paradiso a numero chiuso…

    Io non sono religioso né credente, ma tante volte ho avuto il piacere di confrontarmi con sacerdoti molto saggi che di fronte alla scienza e alle sue conquiste, anziché confutarne i risultati, hanno ammesso che le Sacre Scritture hanno spesso origini discusse e comunque non certo dogmatiche. Peccato che in tv non si discuta mai di queste cose, e che i sacerdoti ormai ci vadano più che altro per fare le soubrette in tonaca. saluti
    stark    14 05 2005 - 14:11    #
  5. Non potremmo smetterla di insultare gratuitamente il Medioevo?

    Grazie
    francesco    16 05 2005 - 17:36    #

non è più possible commentare questo articolo

Cerca nel sito

Search