Commenti

  1. SECONDO ME SI SONO AUTO ATTACCATI PER POI AVERE UNA SCUSANTE E SCATENARE L’OFFENSIVA ALLA TERRA DEL PETROLIO.LO SO FORSE E’ UN’AFFERMAZIONE UN PO’ FORTE,IN FONDO NON CI POTREI CREDERE NEANCHE IO,MA ORMAI NON MI STUPIREI PIU’DI NIENTE.
    VIENI A VISITARE IL MIO BLOG,GRAZIE.
    FABRIZIO    5 02 2005 - 07:12    #
  2. Non è che sia un’affermazione un po’ forte, è che è una forte stupidata.
    Pfaall    5 02 2005 - 07:16    #
  3. Fantastico, Pfaall.
    Un’inchiesta cristallina: il memo di Clinton, gli americani che “hanno autorizzato e appoggiato” la vendita clandestina di petrolio alla Turchia e la Giordania.

    Aspetta, vediamo se funziona: se mai ci fossero state vendite clandestine (per ora lo dice superpippo, e tu te la bevi, ma domani non si sa mai) sarebbe colpa degli americani che però non hanno acquistato il petrolio.

    Colpevoli, dunque, di non aver impedito: che se Bush avesse mandato due caccia, Pfaall avrebbe scritto che facevano la guerra per rubare il petrolio irakeno.

    Invece l’ONU che ha dato soldi a Saddam, predendo direttamente le tangenti, è meno responsabile.

    Tu prendi il mondo, capovolgilo, ed avrai le verità di Pfaall.
    persino francesco    5 02 2005 - 13:10    #
  4. Mah, mio figlio quando aveva due anni, faceva ragionamenti migliori di questo, un po’ razzista.
    Dunque “sapevano”?
    E se sì, allora?
    Naturalmente mai una parola sui vermi fascisti che invece di sapere TRAFFICAVANO, cioé l’ONU e la Francia della Total-Elf (40 MILIARDI di $ in 5 anni di Oil for food, tutti transitati da Paribas!!!). E Diliberto a difendere i bambini iracheni affamati da chi lo foraggia…
    Davvero complimenti. Post così fanno vincere chi la pensa in maniera esattamente opposta, e pensa che la guerra in Irak è stata mille volte meglio della pace di Chirak… Questo anche se le guerre fanno schifo, ma allora figuriamoci ciò che è peggio….
    Paolo della Sala    5 02 2005 - 15:32    #
  5. Di Oil for food parlano sia Flavio sia l’articolo citato della Cnn, ma non è questa la cosa importante. La cosa importante è che, quando non si vuol vedere, non serve alcuna lente d’ingrandimento. E’ come se stessimo parlando di Palermo-Juventus di qualche ora fa e qualcuno mi rispondesse parlando di Milan-Lazio di stasera.
    nietzsche    5 02 2005 - 20:57    #
  6. Nietzsche (direi soprattutto niet), a ‘sto giro non hai capito, ma hai un bel blog, ti rifarai.

    Oh, bella la metafora, eh? Niente niente vorresti scendere in campo anche tu?
    persino francesco    6 02 2005 - 10:24    #
  7. Mica tutti possiamo essere sempre perfetti, l’importante è che sia qualcuno a capire. Comunque il commento non era riferito principalmente a te, evidentemente mi sono spiegato male…
    Per Milan – Lazio di stasera: 8-10 chili fa avrei potuto pensarci.
    Ciao :-)
    nietzsche    6 02 2005 - 10:35    #
  8. Francesco, i documenti di cui parla Pfaall sono del Dipartimento di Stato, e li pubblica la CNN. Quale dei due è superpippo, e quale dei due non è credibile ?
    Bouvard    8 02 2005 - 09:03    #
  9. Bouvard tu lo sai che l’onu commina l’embargo e sempre l’onu deve vigilare sulla sua applicazione, vero?

    L’hai notato che il virgolettato è di un ex che parla a titolo personale dei tempi che furono?

    La vediamo tutti l’assurdità del post che corre in soccorso dell’onu (proiezione mentale di Pfaall, Fassino) che prendeva tangenti per comprare petrolio e non controllare sull’impiego “umanitario” del corrispettivo, per attaccare scompostamente l’America (proiezione mentale, Berlusconi) che non era affatto tenuta a vigilare sull’embargo, compito viceversa affidato, guarda un po’, proprio all’ONU.

    Ci dobbiamo dire altro, amico mio?

    Solo i saluti.
    persino francesco    8 02 2005 - 18:48    #
  10. Quante sciocchezze. Come se l’Onu fosse una specie di stato dotato di forze proprie.
    Pfaall    9 02 2005 - 01:50    #
  11. ...eh eh, quante ne spari, pfaall…
    persino francesco    9 02 2005 - 05:06    #

non è più possible commentare questo articolo