Commenti

  1. Più che un Ordine, è una Corporazione quella dei Giornalisti. Alla fine si parano il fondoschiena a vicenda, di volta in volta.
    Quindi, non credo che diventerà mai un Club ristretto.
    E comunque certe porcate, a quanto pare fanno parte del Dna dei destroidi, che non dei sinistrati.;)
    Antonello Leone    29 01 2005 - 14:34    #
  2. Alla grande.
    E come farebbe Porta a Porta, cioè il nuovo Ministero della Propaganda italiano?!
    Peter    30 01 2005 - 13:17    #
  3. Non e’ che l’America sta invecchiando, si sta prosciugando la carica idealistica del tempo in cui e’ nata e cresciuta, e si avvia ad un declino innanzitutto morale di compromessi, corruzione e bassi giochi di potere, premessa di quello economico ?

    Ho fiducia che un’alternativa stia covando sotto i rifiuti di questa civilta’. Ma non riesco a vederla, ancora. Voi ?
    occhilucidi    30 01 2005 - 14:44    #
  4. il giornalismo nostrano conta, forse, una dozzina d’ uomini liberi. sono tutti dichiaratamente schierati. lavorano al foglio, a liberazione, all’ unità, al riformista, perfino al giornale. e, ovviamente, al tg4. gli altri sono farisei.
    mi duole, però, che Lei non abbia avuto reazione di sorta per le penne rosse del mitrokin. e non dica che non hanno preso i rubli, chè sappiamo che li han presi. ed erano i soldi del nemico, non quelli del ministero.la differenza tra una cosa eticamente vomitevole ed una penalmente rilevante, oltre che vomitevole.
    massimo    31 01 2005 - 03:29    #

non è più possible commentare questo articolo