Pakistan

Attentato al comandante militare di Karachi

10 06 2004 - 06:48 · Flavio Grassi

Questa mattina il comandante del distretto militare di Karachi, generale Ahsan Saleem Hayat è sfuggito per poco a un attentato in cui sono rimasti uccisi almeno nove uomini della sua scorta. Forse è una vendetta di al Qaeda per le operazioni militari in una zona al confine con l’Afghanistan, dove si combatte da ieri.

Reuters

Passaparola |  Commenti  

Pakistan

Crisi di governo a Karachi

8 06 2004 - 09:41 · Flavio Grassi

Il governatore del Sindh, la provincia del Pakistan meridionale che fa capo a Karachi, ha annunciato le dimissioni del chief minister, il presidente del consiglio provinciale, lo scioglimento del governo e la convocazione del parlamento in sessione d’emergenza.

Si alza così il livello della resa dei conti politica dopo il “maggio di sangue” di Karachi (a cui i media italiani hanno riservato un trattamento che volendo essere molto benevoli si potrebbe definire distratto) che ha causato oltre 50 morti. Due giorni fa era già stato dimissionato il capo della polizia di Karachi.

Non finisce qui, anche perché, al di fuori dei palazzi, la guerra civile strisciante prosegue. Questa città di 14 milioni di abitanti non è solo la capitale economica del Pakistan, è anche la città con la massima presenza di sciiti. E soprattutto, è capitale organizzativa mondiale di al Qaeda.

AFP

Passaparola |  Commenti  

Pakistan

Nella polveriera fa caldo

1 06 2004 - 03:36 · Flavio Grassi

Era stato fin troppo facile ieri prevedere che l’uccisione del muftì sunnita Nizamuddin Shamzai, avrebbe scatenato nuovi attentati nella guerra civile strisciante di Karachi. Quello che impressiona è la velocità di reazione: domenica mattina l’assassinio, lunedì sera un’altra bomba in una moschea sciita, nonostante lo schieramento di almeno 15.000 agenti. Altri 19 morti o forse più. E oggi ci saranno i funerali.

Gli abitanti del Pakistan sono più di 150 milioni, 77% sunniti e 20% sciiti. Se la situazione sfugge di mano a Musharraf è un casino grosso, per dirla in termini aulici.

Reuters

Passaparola |  Commenti  

Pakistan

La guerra di Karachi

31 05 2004 - 04:12 · Flavio Grassi

Ieri in Pakistan è stata una giornata di guerriglia urbana scatenata dall’assassinio del muftì sunnita Nizamuddin Shamzai, ucciso per strada da un commando di almeno sei attentatori.

I disordini sono cominciati subito, con incendi di automobili, negozi e banche e battaglie a fuoco tra polizia e manifestanti. In serata le decine di migliaia di persone raccolte per il funerale hanno subito qualche carica della polizia.

Sempre a Karachi, due giorni fa c’era stato un attentato al console americano, e tre settimane fa una bomba in una moschea sciita aveva ucciso 22 persone.

Ovviamente, non finisce qui.

Associated Press

Passaparola |  Commenti  

  • 1

      

Cerca nel sito

Search